Editoriali

Mandorlini il nostro condottiero, in campo 11 leoni

Ph: Agenzia Grafica Piran, Calcio Padova

Ci siamo. Quattro mesi nella nebbia di un incubo apparentemente infinito, ma alla fine – lo diciamo con dovuta prudenza – un po’ di luce alla fine del tunnel cominciamo a vederla. Quella dei riflettori dell’Euganeo, tanto per cominciare, si riaccenderà domani sera per il calcio d’inizio del primo turno dei playoff. Padova contro Sambenedettese, fiducia contro preoccupazione, vittoria (o pareggio) oppure sconfitta.

Dopo 135 giorni di buio è davvero difficile “fare le carte” a una gara da dentro o fuori di questo tipo. Il Padova ha un piccolo vantaggio tra le mani, sul piano del regolamento: potrebbe bastare un pareggio al termine dei 90 minuti regolamentari per passare il turno. Oltre a questo, nulla più, e guai a farsi del male da soli, sottovalutando l’approccio alla gara.

Nel silenzio dell’Euganeo in chiusura forzata, Mandorlini avrà una partita a disposizione per provare ad alimentare il sogno di arrivare fino in fondo a questa corsa playoff. Lo farà contro un’avversaria scomoda, ostica, impossibile da decifrare ora come ora, quale la Samb di Montero.

Mai come in questa occasione, l’esperienza e l’intelligenza del nostro allenatore saranno fondamentali per plasmare quasi da zero una squadra che speriamo si ripresenti come una compagine più determinata, bella da vedere e concreta di quella vista poco prima del caos Coronavirus.

Abbiamo in panchina un condottiero vero, uno con l’armatura sulle spalle, forgiata in anni e anni di battaglie tattiche e non. Serviranno poi 11 interpreti che con passione, sacrificio e dedizione, applichino pochi concetti, ma in maniera convinta. Leoni, appunto.

Lasciamo da parte qualunque speculazione tattica o di modulo, tanto di indizi non ce ne sono e non potrebbe essere altrimenti, dopo uno stop così lungo. Piuttosto, riempiamo mente e cuore con un ‘forza ragazzi’ che idealmente possa rimbombare fino a Viale Nereo Rocco. E spingere almeno un po’ i nostri biancoscudati verso la vittoria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.