Partite

Che stecca alla prima, Padova battuto in casa

Ci piacerebbe poter scrivere un’introduzione diversa. Ci piacerebbe, per dare un senso alle parole di Andrea Mandorlini alla vigilia (“Serve vincere”), e per non perdere un po’ della nostra faccia biancoscoppiata dopo aver speso pensieri lusinghieri e votati alla fiducia nell’ editoriale del Sabato.
Ph: Agenzia Fotografica Piran, Calcio Padova

Ci piacerebbe davvero non dover commentare una sconfitta interna alla prima di campionato. Cose già viste all’ombra del Santo – ne parleremo a parte – ma sempre indigeste al pubblico biancoscudato seppur costretto a guardare la gara lontano dagli spalti.

All’Imolese basta un gol di Lombardi, al minuto 35 del primo tempo, per spegnere un Padova inceppato fin dalle prime battute. Orfano di Paponi (guaio muscolare, ne avrà per oltre un mese) già dal 18’, e colpito in contropiede solitario, il gruppo di Mandorlini si sfalda in men che non si dica, vittima del suo scarso costrutto a centrocampo e pochi palloni utili al suo attacco spuntato. Segno che il 4-3-3 impostato dal tecnico ha ancora bisogno di tempo per cominciare a girare. Emblema, soprattutto, di quanto il tecnico ravennate debba lavorare sulla psicologia dei suoi, attanagliati da un impaccio che rappresenta un passo indietro rispetto ai progressi mostrati in pre-campionato.

Poco importa che gli ospiti trovino la rete del successo nell’unica vera conclusione verso la porta di Vannucchi. Si può anche attaccare per l’intera ripresa e produrre qualche occasione qua e là – vedansi Jefferson e Andelkovic di testa (52’ e 58’) e un tentativo a salve di Halfredsson in mezzo – ma per essere il Padova, serve molto di più.

In questa squadra e in tutto il gruppo di professionisti che vi ruotano attorno abbiamo estrema fiducia. E continueremo ad averla, a patto di vedere quella convinzione che contro l’Imolese in questo avvio di campionato è rimasta in spogliatoio. Dai ragazzi, diamoci dentro (magari scrivendolo in italiano, il messaggio arriverà, stavolta)!

Padova-Imolese 0-1

Padova (4-3-3): Vannucchi; Germano, Andelkovic, Valentini, Baraye (73′ Gasbarro); Della Latta (73′ Buglio), Mandorlini M., Hallfredsson (55′ Saber); Nicastro (55′ Santini), Paponi (68′ Jefferson), Jelenic. In panchina: Merelli, Voltan, Biancon, Vasic, Fazzi, Soleri, Pelagatti. All.: Andrea Mandorlini

Imolese (3-5-2): Siano; Pilati (75′ Boccardi), Rinaldi, Carini; Rondanini, Lombardi (66′ Masala), Torrasi, Provenzano (92′ Alboni), Ingrosso; Morachioli (66′ Polidori), Ventola (75′ Sall). In panchina: Rossi, D’Alena, Angeli, Mele, Tonetto, Cerretti, Alboni, Mattiolo. All.: Cevoli

Arbitro: Daniele Rutella di Enna (Licari-Micalizzi). Quarto uomo: Nicolini

⚽️ 35′ Lombardi (I)

🟨 Jefferson (P), Carini (I)
🟥 85′ Polidori (I) per intervento scorretto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.